facebook
 
twitter
faq

FAQ

Molte palestre offrono corsi Pilates. C'è da fidarsi?

Quando vi rivolgete ad un centro per effettuare delle lezioni del metodo Pilates è bene informarsi sulla formazione dell'insegnante, che deve aver seguito un corso completo e professionale sul metodo Pilates ottenendo una certificazione da una scuola riconosciuta per qualità e serietà.
Diffidate da corsi di gruppo con più di 10 persone, numero massimo per un insegnante per poter seguire i propri allievi in un lavoro di Mat Work, il corpo libero del metodo Pilates.
Esistono però programmi, come il Mat4ME, che solo si ispirano ad alcuni principi del metodo Pilates e in questo caso è possibile lavorare anche con classi un po' più numerose.
Verificare anche che i partecipanti al corso siano omogenei per livello, condizioni fisiche ed obiettivi.
E' difficile proporre un esercizio che vada bene per tutti col rischio di fare un allenamento inefficace o dannoso.

Qual è la scuola di J.H. Pilates dove apprendere il suo metodo?

J.H. Pilates non lasciò eredi, ma solo tanti allievi che decisero di continuare, ognuno per la sua strada, l'opera iniziata dal loro maestro. Ecco perché non esiste una scuola ufficiale dove apprendere il metodo Pilates, anche se le più accreditate in America sono quelle create dai suoi primi seguaci come Romana Kryzanowska, Ron Fletcher, Kathy Grant, Mary Bowen e Lolita San Miguel, tutti ancora in attività.
In Europa sono state create scuole definite "di seconda generazione", cioè fondate da insegnanti che hanno appreso la tecnica da questi primi allievi. Come è accaduto in Italia dove il metodo Pilates si è diffuso grazie ad Anna Maria Cova, fisioterapista ed ex ballerina, che si è certificata con Romana Kryzanowska ed ha aperto il suo primo studio a Milano nel 1989.

Perché metodo CovaTech® Pilates®?

Negli anni il metodo Pilates ha avuto una naturale crescita, beneficiando delle nuove scoperte nel campo medico-scientifico e del contributo di tutti gli insegnanti che nel mondo hanno divulgato questa tecnica. Come è accaduto in Italia dove la pratica costante del metodo Pilates, l'esperienza di anni di insegnamento, il lavoro come fisioterapista, il confronto con altre discipline ed altri insegnanti hanno permesso ad Anna Maria Cova l'approfondimento e l'evoluzione della tecnica che, pur mantenendo intatto il "corpus" originale, si avvale di nuove intuizioni definendosi così metodo CovaTech® Pilates®.
Con la denominazione CovaTech® Pilates® si vuole dare, inoltre, un "bollino" di qualità.
Oggi in Italia questa tecnica è diventata molto popolare, grazie anche a quanto lo Studio Pilates ha investito negli anni, e molte palestre offrono corsi del metodo Pilates non sempre con insegnanti qualificati.
CovaTech® Pilates® diviene così una garanzia di qualità del metodo insegnato a tutela dell'utente finale.

Come posso riconoscere un insegnante qualificato nel metodo Pilates?

Non è facile per un utente capire se chi offre dei corsi del metodo Pilates è un insegnante qualificato.
E' sempre bene verificare la sua formazione chiedendo quale scuola ha frequentato, che tipo di certificazione ha ottenuto e se è iscritto ad un programma di aggiornamento annuale.
Con una veloce ricerca su internet è possibile verificare la serietà della scuola e la formazione dei Teacher Trainer, cioè degli insegnanti che tengono i corsi di formazione.
Per avere un'effettiva conoscenza della tecnica, l'insegnante deve avere appreso sia il lavoro a corpo libero sia quello con gli attrezzi, attraverso una formazione teorica e un lungo tirocinio, aver superato un esame finale e mantenere il suo livello di formazione frequentando almeno un corso di aggiornamento annuale.
Tutti gli insegnanti e i centri elencati su questo sito ottemperano a queste condizioni di cui si fa garante lo Studio Pilates, impegnato da tempo alla corretta diffusione del metodo Pilates in Italia.

Che cosa è il Mat Work?

Il Mat Work è il lavoro a corpo libero del metodo Pilates così denominato poiché gli esercizi vengono svolti su un materassino (mat). Comprende oltre 70 esercizi su quattro livelli di difficoltà graduali che coinvolgono tutta la muscolatura.

Qual è il metodo Pilates originale?

Sicuramente solo quello insegnato da Joseph Pilates.
E' improbabile, che anche chi ha appreso la tecnica direttamente dal suo ideatore, non abbia apportato il proprio contributo individuale, non fosse altro per differente carattere, formazione e capacità.
Molti di coloro che hanno tramandato il metodo Pilates hanno fatto un passo ulteriore: l'hanno arricchito della loro esperienza e di nuove conoscenze approfondendo i più diversi aspetti. È comunque difficile immaginare, se fosse ancora vivo, una persona come Pilates, così creativo ed attento a tutti gli stimoli esterni, che ha integrato nozioni delle più diverse discipline, fossilizzare la sua tecnica senza approfittare di tutte le scoperte medico-scientifiche di questi ultimi anni. E questo è ciò che hanno fatto alcuni suoi primi allievi ed allievi dei suoi allievi.
Ecco perché, pur rimanendo un corpus originale creato da J.H. Pilates, si possono incontrare diverse sfumature ed interpretazioni di quello che però resta un unico e grande metodo.

È possibile praticare il metodo Pilates da soli, magari con l'ausilio di un DVD?

Il metodo Pilates è una tecnica vasta e complessa che risulta difficile praticare da soli.
Gli esercizi, anche quelli che all'apparenza sembrano semplici, richiedono precisione, controllo del corpo e della respirazione e il mantenimento di posizioni base spesso difficili da comprendere senza la guida di un insegnante che segua l'allievo nella sua specificità attraverso indicazioni verbali e contatto fisico.
L'ideale è quindi effettuare alcune lezioni con un insegnante qualificato e ripetere a casa quanto appreso continuando a fare alcune lezioni periodiche per verificare i progressi e confrontarsi sull'esecuzione del programma di allenamento.
Il DVD può comunque contribuire alla comprensione di questa tecnica, offrendo un supporto stimolante per praticare gli esercizi a casa.

Gli attrezzi che si vedono negli studi sono gli stessi utilizzati da J.H. Pilates?

Joseph Pilates ha creato le sue attrezzature per il metodo Pilates oltre sessant'anni fa.
Tali attrezzi erano molto innovativi per l'epoca, ma ovviamente rudimentali nella loro struttura.
Gli attrezzi prodotti oggi dalle principali aziende del settore mantengono le caratteristiche di utilizzo di ogni attrezzo impiegando però le nuove tecnologie e i nuovi materiali per offrire il meglio in fatto di design, comfort e funzionalità, ma soprattutto di sicurezza.

Cosa si intende per Classical Pilates e Contemporary Pilates?

Tutte le scuole più accreditate del metodo Pilates diffondono la stessa tecnica creata da Joseph Pilates.
Con Classic Pilates si definiscono quelle scuole che insegnano la tecnica mantenendola il più possibile senza interventi esterni, mentre con Contemporary Pilates si tende a definire le scuole che hanno approcciato la tecnica integrandola con le nuove scoperte biomeccaniche e trovando nuove applicazioni.

Chi sono gli "Elders"?

Con il termine "Elders" si indicano oggi i primi allievi di Joseph Pilates che sono ancora in attività.
Sono Mary Bowen  e Lolita San Miguel.
Hanno percorso strade diverse, ma ognuna di loro ha contribuito alla diffusione del metodo Pilates condividendo la propria esperienza con altre persone e formando insegnanti di questa tecnica.

Per chi è adatto il metodo Pilates?

Il metodo Pilates è una ginnastica posturale indicata a correggere i vizi posturali che la maggior parte degli individui sviluppa, ad esempio, in seguito a cattive abitudini della postura che contribuiscono a creare squilibri muscolari.
Con una postura sbagliata si provoca un disallineamento del corpo con conseguente sforzo per i muscoli e le articolazioni e un aumentato rischio di dolori ed infortuni.
Questa tecnica si rivela pertanto adatta a tutti: dagli anziani ai più giovani, dai sedentari agli atleti professionisti e a chiunque desideri migliorare la propria forma fisica.

Cosa accomuna lo Yoga e il metodo Pilates?

Il metodo Pilates viene spesso definito uno Yoga in dinamica.
Nel metodo Pilates si ritrovano posizioni Yoga, ma se nello Yoga generalmente si assume una posizione e la si mantiene, nel metodo Pilates ogni esercizio è sempre in movimento, la cui fluidità è un elemento basilare. Joseph Pilates, infatti, avendo studiato lo Yoga, ha integrato diversi principi di questa disciplina all'interno della sua tecnica.
Nel metodo Pilates si dà importanza alla respirazione, alla concentrazione, al controllo del movimento, aspetti che fanno parte anche dello yoga.
Non si trova però nel metodo Pilates la parte spirituale e meditativa tipica dello Yoga, approfondendo piuttosto gli aspetti di ginnastica posturale e riabilitativa che sono l'essenza di questa tecnica.

Quali sono gli attrezzi originali inventati da Joseph Pilates?

Joseph Pilates ideò per la sua tecnica alcuni attrezzi che fanno parte ancora dei programmi di insegnamento del metodo Pilates.
I nomi generici con cui sono conosciuti sono: Universal Reformer, Cadillac, Chair, Barrel, Magic Circle.
Gli attrezzi prodotti oggi però, pur rispettando la tipologia di uso rispetto agli originali, sono abbastanza diversi da quelli che si vedono nelle vecchie foto dello studio di Joe Pilates.
Gli attrezzi originali di Joseph Pilates, alcuni ancora esistenti, realizzati dal fratello Fred, erano molto spartani e "casalinghi".
Grazie alle nuove tecnologie, alla produzione più industrializzata, le aziende ora sono in grado di produrre attrezzi più sofisticati, sicuri, confortevoli e resistenti, migliorando ed ampliando il loro utilizzo, oltre che curati nei dettagli e nel design.
Praticare il metodo Pilates su queste attrezzature più moderne non significa però modificare la tecnica nella sua essenza, ma solo praticarla godendo di vantaggi non possibili al tempo di Joseph Pilates.

Esiste qualche discendente di Joseph Pilates?

In Germania, a Mönchengladbach, città natale di Joseph Pilates, abita ancora il nipote Frank Pilates e suo padre che però non sono insegnanti del metodo Pilates.
Negli Stati Uniti vive invece Mary Pilates, la figlia del fratello Fred, la stessa che è ritratta in una storica fotografia insieme a Clara e Joe Pilates nello studio dell'Ottava Avenue.

Ci sono specializzazioni nel metodo Pilates?

Un insegnante qualificato mantiene il suo livello di professionalità partecipando a workshop e corsi di aggiornamento che affrontano temi ed approcci specifici.
È importante quindi che il proprio insegnante rinnovi ed accresca le proprie competenze, partendo però da una base solida data da un corso di formazione completo, che preveda i programmii di corpo libero ed attrezzi, un lungo tirocinio ed un esame finale, presso una scuola di comprovata esperienza.
Queste "specializzazioni" non devono essere soltanto brevi corsi che costituiscono la sua formazione principale che risulterebbe insufficiente per insegnare la tecnica in modo adeguato.

Come mai in Italia il metodo Pilates si è diffuso solo da pochi anni?

Il metodo Pilates è una disciplina relativamente giovane che si è diffusa prima negli Stati Uniti dove viveva Joseph Pilates.
In Italia il boom è avvenuto in questi ultimi anni a seguito del progressivo aumento del numero di insegnanti e di clienti che si sono appassionati alla tecnica e che hanno fatto un efficace passaparola unito all'impegno profuso dallo Studio Pilates che quest'anno festeggia ben venti anni di attività.

Anna Maria Cova è stata la prima ad importare il metodo Pilates in Italia?

Anna Maria Cova ha avuto il primo approccio diretto con il metodo Pilates nel 1988 attraverso un'insegnante che teneva lezioni a Milano, trasferitasi poi in Francia.
Affascinata dalla tecnica Anna Maria Cova si è recata a New York a studiarla direttamente alla fonte.
A lei si deve la diffusione del metodo Pilatesin Italia grazie al suo studio e alla sua scuola.
Un'attività che nel 2009 ha festeggiato il ventennale.

end faq

Nel nostro sito utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per avere maggiori informazione sull'utilizzo dei cookie sul nostro sito, leggi la privacy policy.