facebook
 
twitter

Testata Metodo Covatech

Principi del metodo

Il metodo CovaTech® Pilates®

Il contributo di Anna Maria Cova

In Italia, il metodo Pilates si è diffuso grazie ad Anna Maria Cova, che lo ha appreso a New York da Romana Kryzanowska, allieva diretta di Joseph Pilates. In questi ultimi trent’anni Anna Maria Cova ha impresso una sua impronta alla tecnica, pur lasciandone intatta l'impostazione originaria, dando così vita al metodo CovaTech® Pilates®.


Nuovi protocolli. Il metodo CovaTech® Pilates® amplia la portata della tecnica, rendendola accessibile a tutti.

Anna Maria Cova ha aggiunto l’uso di piccoli attrezzi (come semisfere, piccole palle di vari tipi, mattoncini in gomma e altri ancora) e varianti degli esercizi che ne facilitano l'esecuzione e l'apprendimento, sia negli allenamenti a corpo libero (Mat Work) sia in quelli con i grandi attrezzi come l'Universal Reformer o la Cadillac.

Proprio in quest'ottica sono stati creati nuovi protocolli che arricchiscono e completano la tecnica: per esempio, il programma Pilates with the Tender Ball, esercizi a corpo libero praticati usando una palla soffice di 20 cm di diametro; oppure il programma Pilates in a Smile, esercizi che permettono di ritrovare un senso di benessere sciogliendo le tensioni del collo, distendendo i tratti del volto e predisponendo al sorriso.

Il metodo CovaTech® Pilates® oggi è uno dei più importanti sviluppi della tecnica Pilates riconosciuti a livello internazionale e offre a tutti un valido aiuto per trovare il giusto equilibrio psicofisico e il benessere generale, attraverso una postura corretta, un uso consapevole della muscolatura e un miglior rapporto con il proprio corpo.

Nel nostro sito utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per avere maggiori informazione sull'utilizzo dei cookie sul nostro sito, leggi la privacy policy.