facebook
 
twitter

Testata Faq (2)

faq

FAQ

Vendete video o dvd sul metodo Pilates?

Riteniamo che gli esercizi del metodo Pilates possano essere eseguiti correttamente solo sotto la guida di un insegnante qualificato, elemento fondamentale di questa tecnica.
È meglio quindi effettuare alcune lezioni con un insegnante ed eventualmente ripetere a casa gli esercizi appresi.

Qual è la scuola di J.H. Pilates dove apprendere il suo metodo?

J.H. Pilates non lasciò eredi, ma solo tanti allievi che decisero di continuare, ognuno per la sua strada, l'opera iniziata dal loro maestro. Ecco perché non esiste una scuola ufficiale dove apprendere il metodo Pilates, anche se le più accreditate in America sono quelle create dai suoi primi seguaci come Romana Kryzanowska, Ron Fletcher, Kathy Grant, Mary Bowen e Lolita San Miguel, tutti ancora in attività.
In Europa sono state create scuole definite "di seconda generazione", cioè fondate da insegnanti che hanno appreso la tecnica da questi primi allievi. Come è accaduto in Italia dove il metodo Pilates si è diffuso grazie ad Anna Maria Cova, fisioterapista ed ex ballerina, che si è certificata con Romana Kryzanowska ed ha aperto il suo primo studio a Milano nel 1989.

Che cos'è la Pilates Method Alliance?

La Pilates Method Alliance (PMA) è un'associazione internazionale, di cui fanno parte alcuni dei primi allievi di J.H. Pilates (Mary Bowen, Ron Fletcher, Kathy Grant, Lolita San Miguel), che si prefigge lo scopo di stabilire degli standard nei programmi di certificazione e di aggiornamento per gli insegnanti Pilates.
Quest'associazione non è stata creata da J.H. Pilates, di cui non ha nessun imprimatur, e non è condivisa da tutti come dimostra l'assenza di insegnanti e scuole illustri come Romana Kryzanowska o il Pilates Studio di New York; ma è l'unica associazione a carattere trasversale esistente a livello internazionale.
Lo Studio Pilates di Milano è divenuto un membro della PMA nel 2004, ritenendo l'associazione un'opportunità per uno scambio proficuo tra insegnanti Pilates e scuole nel mondo.
Nel 2007 Anna Maria Cova è divenuta membro dell'associazione.
Nel 2008 l'associazione ha modificato le modalità di iscrizione rendendo l'appartenenza di tipo individuale e non legata allo studio. Nello stesso anno lo Studio Pilates è divenuto Corporate Member, un impegno a supporto dell'associazione in Italia.

Perché metodo CovaTech® Pilates®?

Negli anni il metodo Pilates ha avuto una naturale crescita, beneficiando delle nuove scoperte nel campo medico-scientifico e del contributo di tutti gli insegnanti che nel mondo hanno divulgato questa tecnica. Come è accaduto in Italia dove la pratica costante del metodo Pilates, l'esperienza di anni di insegnamento, il lavoro come fisioterapista, il confronto con altre discipline ed altri insegnanti hanno permesso ad Anna Maria Cova l'approfondimento e l'evoluzione della tecnica che, pur mantenendo intatto il "corpus" originale, si avvale di nuove intuizioni definendosi così metodo CovaTech® Pilates®. Con la denominazione CovaTech® Pilates® si vuole dare, inoltre, un "bollino" di qualità.
Oggi in Italia questa tecnica è diventata molto popolare, grazie anche a quanto lo Studio Pilates ha investito negli anni, e molte palestre offrono corsi del metodo Pilate™s non sempre con insegnanti qualificati. CovaTech® Pilates® diviene così una garanzia di qualità del metodo insegnato a tutela dell'utente finale.

Come posso riconoscere un insegnante qualificato nel metodo Pilates?

Non è facile per un utente capire se chi offre dei corsi del metodo Pilates è un insegnante qualificato.
E' sempre bene verificare la sua formazione chiedendo quale scuola ha frequentato, che tipo di certificazione ha ottenuto e se è iscritto ad un programma di aggiornamento annuale. Con una veloce ricerca su internet è possibile verificare la serietà della scuola e la formazione dei Teacher Trainer, cioè degli insegnanti che tengono i corsi di formazione.
Per avere un'effettiva conoscenza della tecnica, l'insegnante deve avere appreso sia il lavoro a corpo libero sia quello con gli attrezzi, attraverso una formazione teorica e un lungo tirocinio, aver superato un esame finale e mantenere il suo livello di formazione frequentando almeno un corso di aggiornamento annuale.
Tutti gli insegnanti e i centri elencati su questo sito ottemperano a queste condizioni di cui si fa garante lo Studio Pilates, impegnato da tempo alla corretta diffusione del metodo Pilates in Italia.

Il metodo Pilates fa bene alla postura?

Proprio per i suoi principi base, il metodo Pilates è efficace in campo ortopedico nella riabilitazione posturale.
Il controllo di ogni singolo movimento e il lavoro sinergico dell'area addominale con quella lombare contribuiscono a ridurre il rischio di infortuni e di dolori lombari e dorsali. La maggior parte degli esercizi, infatti, viene eseguita in posizione orizzontale o seduta, evitando pericolosi sovraccarichi della colonna vertebrale e delle articolazioni e l'insorgere di vizi posturali.
Non a caso succede che raggiungendo la corretta postura ne benefici il portamento, ma soprattutto la colonna vertebrale molto spesso sovraccaricata da posizioni scorrette, guadagnando persino qualche centimetro in altezza.

Il metodo Pilates è indicato in gravidanza?

Il metodo CovaTech® Pilates® prevede nei programmi di allenamento un protocollo specifico per il periodo della gravidanza.
La tecnica è indicata però solo dopo il terzo mese e, se la gestazione ha un decorso normale, fino a pochi giorni prima del parto, se si praticava già prima come attività ginnica.
Nel caso contrario è bene attendere il periodo post partum prima di iniziare l'attività.
Una volta partorito, se non ci sono state particolari complicazioni, si può riprendere le sedute dopo un mese.

Il metodo Pilates è adatto in età avanzata?

Non c'è limite di età nella pratica del metodo Pilates come dimostrano alcuni tra i primi allievi di Joseph Pilates che, pur avendo tra i 70 e gli 80 anni, sono in splendida forma e ancora in attività tra cui ad esempio Lolita San Miguel, fondatrice del Ballet Concierto di Puerto Rico, che Joseph Pilates autorizzò personalmente all'insegnamento della sua tecnica.
Il metodo Pilates contrasta il naturale processo di irrigidimento cui siamo soggetti con l'invecchiamento.
Gli esercizi, infatti, migliorano la flessibilità con un lavoro in allungamento che mira a tonificare tutta la muscolatura.

Il metodo Pilates è una tecnica riabilitativa?

Proprio per i suoi principi base, il metodo Pilates è efficace in campo ortopedico nella riabilitazione posturale.
Il controllo di ogni singolo movimento e il lavoro sinergico dell'area addominale con quella lombare contribuiscono a ridurre il rischio di infortuni e di dolori lombari e dorsali. Non a caso succede che raggiungendo la corretta postura ne benefici il portamento, ma soprattutto la colonna vertebrale molto spesso sovraccaricata da posizioni scorrette.
Molti medici la consigliano anche come riabilitazione post-operatoria, ad esempio per interventi ai legamenti del ginocchio o ernia discale.
In generale il metodo Pilates è indicato per la riabilitazione funzionale dei diversi segmenti corporei: rachide cervicale, lombare, dorsale, spalle, braccia, anche, ecc.
Gli attrezzi del metodo Pilates consentono qualsiasi tipo di contrazione ed estensione muscolare - con la sola eccezione del lavoro isocinetico - e la tecnica è in accordo con i principi della fisiologia e della biomeccanica.
L'uso dell'Universal Reformer e della Cadillac, ad esempio, permette una mobilizzazione precoce, in qualsiasi condizione si trovi l'arto da riabilitare o quando si abbia difficoltà a mantenere la posizione eretta. Inoltre, l'altezza da terra di ca. 70 cm. del piano orizzontale della Cadillac aiuta le persone più anziane o coloro che devono seguire un programma riabilitativo a distendersi facilmente.

Qual è il metodo Pilates originale?

Sicuramente solo quello insegnato da Joseph Pilates. 
È improbabile, che anche chi ha appreso la tecnica direttamente dal suo ideatore, non abbia apportato il proprio contributo individuale, non fosse altro per differente carattere, formazione e capacità. Molti di coloro che hanno tramandato il metodo Pilates hanno fatto un passo ulteriore: l'hanno arricchito della loro esperienza e di nuove conoscenze approfondendo i più diversi aspetti.
È comunque difficile immaginare, se fosse ancora vivo, una persona come Pilates, così creativo ed attento a tutti gli stimoli esterni, che ha integrato nozioni delle più diverse discipline, fossilizzare la sua tecnica senza approfittare di tutte le scoperte medico-scientifiche di questi ultimi anni. E questo è ciò che hanno fatto alcuni suoi primi allievi ed allievi dei suoi allievi.
Ecco perché, pur rimanendo un corpus originale creato da J.H. Pilates, si possono incontrare diverse sfumature ed interpretazioni di quello che però resta un unico e grande metodo.

Qual è la differenza fra un insegnante certificato e un istruttore di Mat4ME?

L'insegnante che si è certificato presso la CovaTech® Pilates® School di Anna Maria Cova, oltre a possedere dei prerequisiti quali una formazione in scienze motorie, fisioterapia o danza, ha seguito un iter formativo piuttosto lungo ed articolato comprendente un corso teorico e pratico su tutti i programmi del metodo Pilates, corpo libero (Mat Work) ed attrezzi, e le relative varianti, un tirocinio e un esame finale.
Il CovaTech® Pilates® Certified Teacher partecipa inoltre ogni anno ad un corso di aggiornamento presso la CovaTech® Pilates® School che gli consente di mantenere alto il suo livello di preparazione.
L'istruttore di Mat4ME ha semplicemente conseguito un attestato di livello base attraverso un corso sviluppato in due week-end, che non prevede prerequisiti di ammissione.
Il Mat4ME è un piacevole programma di allenamento che si ispira a principi del metodo Pilate™s creato da Anna Maria Cova e non può essere considerato un sostituto di tale tecnica. L'istruttore di Mat4ME non ha quindi né l'esperienza né la formazione adeguate per insegnare il metodo Pilates.

Che cos'è lo Yogilates?

Lo Yogilates è un programma di allenamento a corpo libero, creato da Johnatan Urla, istruttore di fitness, yoga e Pilates, che fonde principi ed esercizi di Yoga e del metodo Pilates.
Tutti gli esercizi di Yogilates hanno come obiettivo il miglioramento del controllo e della consapevolezza del corpo.

Il metodo Pilates è adatto per chi soffre di dolori alla schiena?

Il controllo di ogni singolo movimento e il lavoro sinergico dell'area addominale con quella lombare contribuiscono a ridurre il rischio di infortuni e di dolori lombari e dorsali.
Il metodo Pilates permette il raggiungimento di una corretta postura di cui ne beneficia il portamento, ma soprattutto la colonna vertebrale molto spesso sovraccaricata da posizioni scorrette.
Questa tecnica presenta esercizi che aiutano la mobilizzazione della colonna vertebrale per arrivare a fortificare tutta la muscolatura in modo da evitare problemi futuri.

Quando organizzate il prossimo corso istruttori di Mat4ME?

Purtroppo abbiamo deciso di non organizzare più corsi di Mat4ME, se non per i nostri insegnanti certificati come ulteriore formazione. Questa decisione è stata presa in seguito a segnalazioni che istruttori di Mat4ME si propongono alle palestre come insegnanti Pilates a tutti gli effetti.
Da anni siamo impegnati nella corretta diffusione del metodo Pilates mantenendo alto il livello di qualità degli insegnanti, che seguono una formazione molto più lunga ed approfondita degli istruttori di Mat4ME, per cui ciò non è tollerabile e rischia, oltre che creare confusione, di svilire la tecnica e di danneggiare l'utente finale.

Come si può ottenere una certificazione per insegnare il metodo Pilates che sia riconosciuta?

Bisogna innanzitutto riflettere sulla parola riconosciuto. Riconosciuto da chi? Da J.H. Pilates? Dallo Stato?
Non esiste attualmente un percorso di studi ufficiale che porti ad un diploma o attestato, ma neanche J.H. Pilates creò una propria scuola di formazione.
Nel mondo si sono sviluppate diverse scuole create però da allievi diretti di J.H. Pilates o da allievi degli allievi.
Come si può allora riuscire a giudicare chi dà una formazione adeguata?
È sicuramente importante valutare il percorso formativo proposto, che deve comprendere tutti i programmi di questa tecnica (corpo libero e attrezzi) da apprendere attraverso una parte teorica, una parte pratica, un esame finale e i corsi di aggiornamento.
Indicazioni importanti su questo iter vengono dati dalla PMA, un'associazione no profit che intende tutelare il pubblico stabilendo degli standard qualitativi di formazione per gli insegnanti Pilates (www.pilatesmethodalliance.org). In questa valutazione entrano poi in gioco anche diversi fattori quali la credibilità e la reputazione che si è guadagnata la scuola, le qualifiche del corpo docente, gli anni di esperienza della scuola, il supporto che la scuola offre dopo la certificazione, compresi gli sbocchi lavorativi.

Ci sono insegnanti che affermano di avere studiato con Anna Maria Cova. Perché non sono inseriti nel vostro elenco di insegnanti certificati?

Succede talvolta che persone che frequentano i nostri corsi insegnanti, studiando quindi con Anna Maria Cova, non completino l'iter formativo non conseguendo la certificazione finale. In questo caso non possono essere considerati insegnanti certificati perché non hanno ottenuto una formazione sufficiente per insegnare la tecnica ad un buon livello professionale.
Inoltre, ai nostri insegnanti certificati viene richiesta, come stabilisce anche la Pilates Method Alliance, la partecipazione ad un corso di aggiornamento annuale, oltre che il rispetto di procedure e norme, che insieme contribuiscono a mantenere alto il livello qualitativo della tecnica insegnata.
Gli insegnanti che ottengono la certificazione, ma che non seguono queste indicazioni, hanno una buona preparazione di base, ma non vengono più inseriti nell'elenco degli insegnanti certificati perché non mantengono nel tempo un livello di formazione adeguata.

Vorrei diventare insegnante Pilates. Che valore ha la certificazione che le scuole rilasciano?

Nessuna scuola in Italia e all'estero è stata fondata da J.H. Pilates. Le scuole possono aver ottenuto dei riconoscimenti dallo Stato o da enti o organismi sportivi oppure da associazioni come la Pilates Method Alliance, di cui fanno parte alcuni dei primi allievi di J.H. Pilates, che si prefigge lo scopo di stabilire degli standard nei programmi di certificazione e di aggiornamento per gli insegnanti Pilates.
Ma il valore vero della certificazione rilasciata dalla scuola sta nella preparazione ottenuta dall'insegnante, poiché solo questa permette di trovare facilmente uno sbocco lavorativo ed avere soddisfazione personale.
Nel scegliere la scuola è bene quindi verificare non se la certificazione ha un valore come "pezzo di carta", ma se la scuola offre una formazione adeguata.
E per scoprirlo basta chiederlo a chi l'ha già frequentata.

È sufficiente ottenere la certificazione per essere un buon insegnante?

La certificazione che si ottiene alla fine dell'iter formativo, superando l'esame finale, garantisce che l'insegnante ha raggiunto un buon livello di preparazione nel metodo Pilates. Ma ciò non basta.
Oltre all'esperienza sul campo che acquisirà con il passare del tempo, l'insegnante è tenuto a frequentare dei corsi di aggiornamento periodici che gli permettono uno scambio con altri suoi colleghi e di conoscere le continue evoluzioni della tecnica, insieme alle sempre ulteriori applicazioni.
La CovaTech® Pilates® School organizza questi corsi di aggiornamento e, unica scuola al mondo, mantiene uno stretto legame con i propri insegnanti supportandoli nella loro crescita anche dopo l'ottenimento della certificazione, verificando la loro attività e richiamandoli per il corso di aggiornamento annuale, diventando così garante della loro professionalità.

Posso apprendere il metodo Pilates con un corso più accelerato?

Il metodo Pilates è una tecnica molto vasta e complessa che richiede un lungo iter formativo, oltre ad una preparazione di base, per poter essere in grado di insegnarla correttamente in tutti i suoi aspetti.
Bisogna quindi diffidare di corsi troppo brevi, a meno che non si sia interessati solo ad apprendere qualche elemento della tecnica per integrarlo nei propri programmi di allenamento.

Un insegnante Pilates può tenere corsi di formazione?

Un insegnante che ha la qualifica di Certified Teacher ha seguito un lungo percorso di formazione che l'ha preparato a trasmettere la tecnica alla clientela attraverso le normali lezioni.
Per poter tenere corsi di formazione, e quindi preparare futuri insegnanti, questa formazione non è sufficiente.
È necessario avere acquisito almeno tre anni di esperienza sul campo e sostenere una selezione per poter accedere ai corsi Teacher Trainer, che preparano a diventare formatori.
Questo iter è molto più lungo e complesso e richiede generalmente tre anni di tempo per ottenere questa ulteriore certificazione.

Recandosi all'estero è possibile seguire corsi e scuole migliori per diventare insegnante?

Non è detto a priori che una scuola Pilates solo perché si trova negli Stati Uniti sia migliore di una che abbia sede in Europa.
Sicuramente poter studiare direttamente da un allievo di J.H. Pilates è una grande opportunità formativa ed è vero che solo negli Stati Uniti esistono scuole di prima generazione. Sono però ancora in attività solo due "Elders", gli allievi diretti di J.H. Pilates. Ma gli "Elders" hanno anche trasferito la loro conoscenza a diversi loro allievi e sono nate in alcune parti del mondo le scuole di seconda generazione come ad esempio a Santa Fe, nel Nuovo Messico, la Core Dynamics Pilates di Michele Larsson, allieva di Eve Gentry, oppure a Londra la scuola di Alan Herdman, allievo di Carola Trier e Bob Fitzgerald.
Ciò vale anche, in Italia, per la CovaTech® Pilates® School di Anna Maria Cova che ha studiato a New York da Romana Kryzanowska, allieva diretta di J.H. Pilates.
Nel valutare la qualità di una scuola è bene quindi considerare soprattutto da quanto tempo è in attività, il riconoscimento acquisito nel settore, oltre alla formazione e agli anni di esperienza del Program Director e dei Teacher Trainer.

Che importanza hanno i corsi di aggiornamento per insegnanti?

Tutte le principali scuole richiedono la partecipazione annuale ad un corso di aggiornamento per mantenere alto il livello di preparazione nel metodo Pilate™s. Tale condizione è anche richiesta dalla Pilates Method Alliance, l'associazione internazionale no profit impegnata a mantenere degli standard per l'insegnamento del metodo Pilates.
Nella maggior parte dei casi però la partecipazione al corso di aggiornamento viene lasciata una libera scelta per l'insegnante e spesso accade che non vengono effettuati.
La CovaTech® Pilates® School invece richiama ogni anno gli insegnanti certificati che lavorano presso i centri CovaTech® Pilates® provvedendo ad organizzare dei corsi specifici e a controllare che ogni insegnante vi partecipi al fine di garantire la qualità della tecnica insegnata nei propri centri.

Cosa si intende per Classical Pilates e Contemporary Pilates?

Tutte le scuole più accreditate del metodo Pilates diffondono la stessa tecnica creata da Joseph Pilates.
Con Classic Pilates si definiscono quelle scuole che insegnano la tecnica mantenendola il più possibile senza interventi esterni, mentre con Contemporary Pilates si tende a definire le scuole che hanno approcciato la tecnica integrandola con le nuove scoperte biomeccaniche e trovando nuove applicazioni.

Chi sono gli "Elders"?

Con il termine "Elders" si indicano oggi i primi allievi di Joseph Pilates che sono ancora in attività.
Sono Mary Bowen e Lolita San Miguel.
Hanno percorso strade diverse, ma ognuna di loro ha contribuito alla diffusione del metodo Pilates condividendo la propria esperienza con altre persone e formando insegnanti di questa tecnica.

Oggi molti propongono il metodo Pilates. Quale vantaggio offre ad un utente un CovaTech® Pilates® Studio?

In un CovaTech® Pilates® Studio lavorano solo insegnanti certificati CovaTech® Pilates®.
Questa condizione è indispensabile per poter garantire un livello di qualità elevata data da un'approfondita conoscenza della tecnica. L'insegnante è tenuto, infatti, a seguire l'iter formativo completo, che comprende tutti i programmi (corpo libero e attrezzi), la parte teorica, il tirocinio e l'esame finale per ottenere la certificazione.
Ciò offre anche un'uniformità di tecnica insegnata che il cliente riconosce e ritrova anche se per trasferimenti o viaggi di lavoro deve recarsi in altre località e non può frequentare il suo centro abituale.

Qual è la differenza fra il metodo americano e quello italiano?

Il metodo Pilates è una tecnica inventata da Joseph Hubertus Pilates, un tedesco che emigrò negli Stati Uniti. Non esiste la "versione" americana o la "versione" italiana del metodo Pilates. La tecnica ha un fondamento che è unico e "universale". Sulla base dei principi, dei programmi e degli attrezzi creati da J.H. Pilates oggi si possono trovare approcci ed evoluzioni diversi che non dipendono dal paese di appartenenza, ma dall'esperienza acquisita dai fondatori delle varie scuole nel mondo.

Alcune scuole affermano che sono riconosciute dalla PMA. Hanno quindi più valore?

La Pilates Method Alliance è un'associazione no profit cui possono iscriversi, come membri individuali, insegnanti del metodo Pilates, ma anche semplici appassionati.
Nessuna scuola è riconosciuta dalla PMA, ma lo scopo della PMA è stabilire degli standard nei programmi di certificazione e di aggiornamento per gli insegnanti del metodo Pilates.
È possibile però ottenere una certificazione dalla PMA, superando un esame, come ulteriore qualifica per chi è già insegnante del metodo Pilates.

È possibile praticare il metodo Pilates in acqua?

Nel mercato del fitness sempre a caccia di novità, oggi si sente parlare sempre più spesso di Pilates in acqua.
In una tesi realizzata da uno dei nostri insegnanti nel 2006 è stata affrontata l'applicabilità della tecnica in questo ambito. Da questa tesi è nato il programma Acqualates.
I principi del metodo Pilates e parte degli esercizi possono essere effettuati in acqua, approfittando dei vantaggi che questa offre come resistenza, antigravità, massaggio, ecc.
Se non si vuole stravolgere il metodo Pilates nella sua essenza, però, il programma effettuabile in acqua risulta limitato rispetto alla tecnica nella sua vastità di programmi, protocolli ed esercizi a corpo libero e con le attrezzature.

Vorrei diventare insegnante Pilates. Tenete corsi solo a Milano?

I nostri corsi si tengono per la parte teorica a Milano. Si può svolgere però gran parte di quella pratica, workout e tirocinio, presso uno dei CovaTech® Pilates® Studio autorizzati presenti sul territorio.
Ad ottobre, inoltre, partirà il primo corso insegnanti che avrà come sede Firenze per andare incontro a tutte le richieste che provengono dal centro e sud Italia.

Vorrei diventare insegnante Pilates, ma ho solo esperienza professionale nel settore e non ho diplomi ufficiali. Posso lo stesso accedere al corso?

Il corso insegnanti è aperto a coloro che vantano i pre-requisiti richiesti quali Isef/Scienze Motorie, fisioterapisti e massofisioterapisti.
I candidati con i pre-requisiti avranno accesso, dopo il Corso Introduttivo, direttamente al Corso Full Immersion.
Il corso però è aperto anche a tutti coloro che abbiano maturato una significativa esperienza lavorativa nel mondo del fitness e della danza indipendentemente dalla formazione di base.
Questi candidati, per poter accedere al Corso Full Immersion, potranno scegliere tra due possibilità:
1) sostenere un test d'ingresso superato il quale avranno accesso alla full immersion. I testi suggeriti su cui preparare l'esame sono: "Ossa, articolazioni e muscoli dell'uomo" di Luigi Cattaneo, Monduzzi Editore, "Anatomia umana" di Balboni- Motta, Edi-Ermes, 3 volumi indivisibili su tutta l'anatomia
2) frequenza obbligatoria al corso di anatomia funzionale organizzato dalla scuola con esame finale.
Il corso si svolge in 4 giornate (normalmente di sabato e/o festivo) non consecutive, con cadenza mensile.
Il corso di anatomia funzionale può essere frequentato parallelamente alla full immersion oppure prima o dopo.
Va precisato che senza il superamento dell'esame finale di anatomia non si potrà accedere alla prova teorico pratica per la certificazione CovaTech® Pilates®.

A cosa serve l'esame della Pilates Method Aliance?

La Pilates Method Alliace è un'associazione internazionale che si prefigge lo scopo di stabilire degli standard nei programmi di certificazione e di aggiornamento per gli insegnanti Pilates.
La PMA non accredita, riconosce, approva o convalida alcun programma di formazione di alcuna scuola Pilates.
La PMA ha però creato un esame per ottenere la certificazione PMA.
A questo esame possono accedere, su presentazione di curriculum, solo insegnanti certificati che abbiamo seguito un iter formativo completo presso una scuola o organizzazione Pilates. Superando questo esame l'insegnante ottiene un ulteriore riconoscimento della sua preparazione professionale.

Ci sono specializzazioni nel metodo Pilates?

Un insegnante qualificato mantiene il suo livello di professionalità partecipando a workshop e corsi di aggiornamento che affrontano temi ed approcci specifici. È importante quindi che il proprio insegnante rinnovi ed accresca le proprie competenze, partendo però da una base solida data da un corso di formazione completo, che preveda i programmi di corpo libero ed attrezzi, un lungo tirocinio ed un esame finale, presso una scuola di comprovata esperienza.
Queste "specializzazioni" non devono essere soltanto brevi corsi che costituiscono la sua formazione principale che risulterebbe insufficiente per insegnare la tecnica in modo adeguato.

Che cosa è il Pilates Day?

Il Pilates Day è un evento ideato e gestito dalla Pilates Method Alliance, l'associazione internazionale che si prefigge lo scopo di stabilire degli standard nei programmi di certificazione e di aggiornamento per gli insegnanti Pilates, che si tiene ogni anno il primo sabato del mese di maggio.
L'obiettivo è di promuovere il più possibile ad un largo pubblico il metodo Pilates attraverso iniziative gratuite organizzate dai diversi studi nel mondo.
Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.pilatesday.com.

Quali aggiornamenti è bene che seguano gli insegnanti?

Ogni insegnante si è certificato presso una scuola scelta generalmente per l'appoccio alla tecnica, la didattica e la professionalità.
Per mantenere una preparazione adeguata è indispensabile aderire al programma di aggiornamento della propria scuola che permette una crescita professionale in linea con la propria preparazione sfruttandone le potenzialità, ma è anche utile partecipare a workshop tenuti da insegnanti di altre scuole per un confronto che serve per ampliare i propri orizzonti in un'ottica di condivisione delle diverse sfaccettature del metodo Pilates.

Come mai i vostri corsi di aggiornamento sono obbligatori?

Ogni scuola del metodo Pilates di comprovata serietà crede nell'importanza della formazione continua degli insegnanti certificati, anche se generalmente la partecipazione viene lasciata quale libera scelta. Ciò però non garantisce l'effettivo aggiornamento dell'insegnante.
La nostra scuola si impegna da venti anni a diffondere una tecnica di qualità ed è per questo che richiede ai propri insegnanti di partecipare ad un corso di aggiornamento annuale uguale per tutti in modo da mantenere anche l'uniformità nell'insegnamento di tutti i CovaTech® Pilates® Teacher™.

Cosa è richiesto dalla PMA per iscriversi all'esame di certificazione dell'associazione?

All'esame PMA Certified possono iscriversi gli insegnanti che abbiano seguito un iter formativo di 450 ore oppure abbiano insegnato almeno 720 ore presso un centro Pilates nell'ultimo anno.

Può un insegnante certificato presso un'altra scuola apprendere la metodica CovaTech® Pilates®?

In un'ottica di costante miglioramento della propria offerta formativa, la CovaTech® Pilates® School propone il Bridge Program, un iter formativo specifico per chi ha già ottenuto una certificazione completa presso un'altra scuola Pilates in Italia o all'estero. Il CovaTech® Pilates® Bridge Program consente, in un percorso più breve, ma approfondito, di apprendere l'approccio metodologico alla tecnica della scuola CovaTech® Pilates® in tutte le varianti ed applicazioni, in particolare riabilitative.

E' possibile frequentare corsi presso la CovaTech® Pilates® School senza certificazione?

Non è possibile, ma in un'ottica di costante miglioramento della propria offerta formativa, la CovaTech® Pilates® School propone anche alcuni corsi rivolti non solo ai propri insegnanti certificati, ma anche ad insegnanti Pilates che hanno ottenuto la certificazione completa presso altre scuole in Italia o all'estero. Tra questi sarà proposto a partire dal prossimo autunno il corso di Posturologia tenuto da Gianni Bazzani.
Vi saranno inoltre alcuni workshop aperti a tutti gli istruttori come quello della tecnica NIA previsto sempre in autunno.

La vostra scuola offre crediti formativi?

Da quest'anno la CovaTech® Pilates® School è diventata PMA CEC Provider, cioè offre la possibilità di fornire i crediti formativi richiesti dalla Pilates Method Alliance, l'associazione internazionale dedicata al metodo Pilates, per mantenere valida la certificazione PMA.
Il primo corso che offre tali crediti è il Corso di Posturologia che Gianni Bazzani, chiropratico e terapista della riabilitazione specializzato in terapia manuale, terrà dall'8 al 10 ottobre.

Una volta certificato, l'insegnante deve continuare a seguire i corsi della sua scuola?

Un insegnante che acquisisce la propria certificazione riceve un'attestazione che riconosce la sua preparazione che non potrà mai essergli disconosciuta.
Per mantenere però un elevato livello qualitativo di insegnamento unito a competenze sempre aggiornate la CovaTech® Pilates® School richiede ai propri insegnanti la partecipazione ad almeno un corso di aggiornamento annuale.
Gli insegnanti che aderiscono pertanto al Continuing Education Program della scuola vengono considerati "attivi", cioè costantemente in linea con l'evoluzione della tecnica e l'approccio didattico della scuola.
Questi insegnanti sono perciò presenti nella sezione dedicata sul sito dello Studio Pilates affinché l'utente finale possa riconoscerli ed eventualmente rivolgersi a loro per praticare il metodo Pilates.
In ogni caso è sempre possibile richiedere le credenziali di un insegnante alla scuola semplicemente inviando un'e-mail.

Vorrei aprire un centro Pilates. Come posso fare?

Il primo passo è certamente preoccuparsi dell'insegnante.
Un centro qualificato che intende proporre il metodo Pilates con qualità necessita di un insegnante preparato che abbia ottenuto una certificazione in una scuola accreditata, come ad esempio la CovaTech® Pilates® School.
Un percorso formativo completo richiede generalmente un anno, tempo da tenere quindi presente nella pianificazione dell'apertura di un centro.
Tutti gli aspetti logistici e tecnici, quali ad esempio lo spazio minimo richiesto, le attrezzature necessarie si apprendono durante questo percorso attraverso le indicazioni e il supporto della scuola stessa.

Esistono specializzazioni nel metodo Pilates?

Un insegnante Pilates qualificato ha sostenuto un iter formativo completo presso una delle scuole in Italia o all'estero.
I corsi completi comprendono tutti i programmi sia a corpo libero, sia con i piccoli e i grandi attrezzi.
Gli insegnanti seguono poi annualmente dei corsi aggiornamento atti ad approfondire ulteriormente alcune tematiche oppure workshop che permettono di conoscere ad es. altri approcci alla tecnica da parte di insegnanti diversi.
Succede però che alcune organizzazioni organizzino solo corsi brevi suddividendo la tecnica in temi specifici e dandone una visione parziale.
Gli attestati rilasciati rispetto a questa tipologia di corsi non sono quindi specializzazioni, bensì attestano una preparazione non sufficiente ad applicare la tecnica in modo corretto alle diverse tipologie di clientela che un insegnante può incontrare nell'ambito della sua attività.

end faq

Nel nostro sito utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per avere maggiori informazione sull'utilizzo dei cookie sul nostro sito, leggi la privacy policy.